Riso

riso

riso

Il riso è un cereale che viene principalmente prodotto in Italia e il 30% viene esportato all’estero, soprattutto in Francia. Esistono diverse qualità del riso, ognuna delle quali viene utilizzata per una preparazione diversa, ma il risotto è sicuramente il principe delle preparazioni a base di riso. Con questo ingrediente si possono realizzare numerosi piatti, dai timballi alle zuppe, agli arancini fino ad arrivare ai dolci. Una volta raccolto, il riso viene chiamato “risone” ovvero un riso grezzo, caratterizzato da chicchi ricoperti da un guscio marrone, per diventare poi commestibili devono essere sgusciati.

In base a come vengono lavorati i risoni si possono ottenere diverse tipologie di riso:

Bianco

dopo essere stato trattato continua a mantenere il 60% delle sostanze nutritive originali.

Integrale

Prevede una cottura più lunga ed è ricco di valori nutrizionali.

Parboiled

Viene prodotto secondo una tecnica di essiccazione orientale non perdendo così i valori nutrizionali.

A seconda del piatto da cucinare viene utilizzato un riso diverso dall’altro:

Tondo

Chiamato anche comune è perfetto per realizzare zuppe, minestre e dolci perché non regge molto la cottura. Tra le varietà più conosciute l’originario.

Semifino

Fa parte di questa categoria il vialone nano, molto versatile in cucina e perfetto per arancini, supplì e timballi.

Fino

Il ribe è il più conosciuto, caratterizzato da chicchi lunghi e affusolati.

Superfino

Perfetto per realizzare il riso pilaf e insalate di riso.

Arborio

Unico nell’utilizzo della preparazione dei risotti, con un alto contenuto di amido che rilascia durante la cottura.

Baldo

Con chicchi lunghi è utilizzato per risi al sugo e timballi.

Balilla

Ideale da utilizzare nelle preparazioni dolci perché ha un chicco colloso.

Lido

Da usare per piatti internazionali come accompagnamento.

Carnaroli

Oltre all’arborio è l’altra tipologia di riso utilizzata per i risotti.

Maratelli

E’ compreso nella categoria di riso semifino con una grande tenuta di cottura.

Originario

Utilizzato soprattutto nelle minestre , ma mai nel risotto.

Padano

E’ coltivato nella pianura padana ed ha un chicco di media grandezza.

Roma

Consigliato per risotti “all’onda”, molto morbidi.

Ribe

Consigliato per la paella ed è originario della Spagna.

Rosa marchetti

Molto pregiato e difficilmente reperibile è caratterizzato da un profumo terroso.

Vialone nano

Ha ottenuto l’IGP in Veneto ed è tipico della cucina Mantovana.

Basmati

E’ coltivato in India e in Pakistan, ha una forma allungata e un colore bianchissimo.

Rosso

Ha bisogno di una cottura molto lunga e ha un colore rosso rubino. In Indonesia lo offrono agli Dei.

Thai

Utilizzato per accompagnare carne o pesce ed è originario della Thailandia.

Selvaggio

Non è un riso ma una graminacea spontanea con chicchi marroni scuri.

Venere

Ha chicchi neri ed è originario della Cina in cui sostengono sia un forte afrodisiaco.

Fonte dell’immagine: spanishalibaba.com

, ,

Non ci sono ancora commenti

Lascia un commento