Tartellette ai peperoni in agrodolce

Ecco una ricetta veloce, che vi risolverà una cena o un aperitivo: le tartellette ai peperoni in agrodolce. La quiche, si sa è sempre buona da offrire perché si presenta bene, ha un sapore delicato e può diventare un piatto unico. Questa ricetta è nata per caso, con la sicurezza di avere nel frigo le uova, la panna e il parmigiano e invece mi sono ritrovata con un rotolo di pasta sfoglia e dei peperoni.

Inizialmente volevo cambiare ricetta anche perché non pensavo che uscisse un risultato così buono, ma poi mi sono fatta portare dalla fantasia e sono nate le tartellette ai peperoni in agrodolce. Come vi dicevo prima, avevo a mia disposizione pochi ingredienti e di certo non potevo fare una classica quiche o torta salata. Mi sono ricordata di una ricetta che avevo mangiato in costiera amalfitana e così cambiando alcuni ingredienti, ne ho fatto il ripieno delle mie tartellette.

Ho steso con il matterello e una spolverata di farina la pasta sfoglia, l’ho messa sopra le mie formine e ho tagliato la parte in eccesso. Dai peperoni invece ho tolto i semi, la parte bianca centrale e il picciolo; poi ho ricavato dei cubetti della stessa dimensione. Scaldate in una padella un filo d’olio e lo spicchio d’aglio, aggiungete i peperoni e lasciateli cuocere per 5 minuti, poi per avere l’effetto agrodolce, dovete sfumare prima con l’aceto di vino bianco e poi unire lo zucchero. Lasciate ancora cuocere per altri 5 minuti, o di più a seconda di quanto preferite cotti i peperoni. Spegnete il fuoco e aggiungete i capperi e le olive tagliate a metà.

Riempite la pasta sfoglia con i peperoni freddi e infornate le tartellette a 200° per 15 minuti. Potete decidere per fare ancora prima, di fare una torta unica utilizzando un solo stampo.

Valutazione ricetta

  • (5 /5)
  • (1 Rating)

Be Social