Occhio di bue su crema di patate e tartufo

Tutti sappiamo che uno dei migliori abbinamenti con il tartufo è l’uovo, in particolare quello fritto in padella. Come sempre sapete che a me non piace tanto stravolgere i piatti, né farli troppo complicati. Vi presento quindi un’aggiunta a quello che di per sé è un piatto che non ha bisogno di troppe cose in più: occhio di bue su crema di patate e tartufo.

La cosa più lunga è la preparazione della crema di patate, ma è molto semplice e potete utilizzarla anche come primo piatto servita con dei crostini di pane croccanti. Per renderla più saporita aggiungo del porro tagliato a rondelle ma potete sostituirlo anche con la cipolla bianca o scalogno.  Faccio scaldare un filo di olio in una pentola, aggiungo poi il porro e dopo le patate, queste più piccole le fate e più la cottura sarà veloce. Trascorsi circa 20 minuti, frullate tutto con un mixer ad immersione e mantenete questa crema al caldo.

Per l’ occhio di bue invece dovete scaldare un padellino con qualche goccia di olio, e dopo romperci l’uovo, stando attenti a non farlo rompere. La cottura dipende da voi, da come lo preferite, io considero sempre 4 minuti. Impiattate terminando con il tartufo scagliato e un grissino.

Valutazione ricetta

  • (5 /5)
  • (1 Rating)

Be Social

Ricetta simile

  • Porzioni : 4
  • Tempo di cottura : 20 Min
tagliatelle porri, salmone e ricotta
  • Porzioni : 4
  • Tempo di cottura : 12 Min
orata gratinata limone e rosmarino
  • Porzioni : 10
  • Tempo di cottura : 40 Min
albero-di-girelle